martedì 10 ottobre 2017

Presentazione libro "La coscienza del male"

Cosa c'è in comune tra i personaggi del romanzo "La coscienza del male" (Ed. Il seme bianco) e la città di Vercelli? L'autore Matteo Gentile sarà ospite del Comune di Vercelli, assessorato alla cultura, il prossimo venerdì 20 ottobre alle ore 18.00 nella Biblioteca Civica Sede di Via Galileo Ferraris, 95 “Farmacia” dell’antico Ospedale. A dialogare con lui sarà Gabriella Biasone, per scoprire insieme qualcosa, ma non troppo, sui legami tra i personaggi di un romanzo di attualità a volte quasi sconvolgente, dove le vicende umande di persone cosiddette "comuni" si scontrano con eventi apparentemente lontani da loro. Nella vita, infatti, ci sono incontri che possono segnare per sempre il tuo destino. Ma esiste davvero il destino, o è soltanto una serie di eventi concatenati decisi dalla tua volontà che si inseriscono nel flusso degli avvenimenti della storia? Matteo Gentile ci presenta uomini e donne che, come nella vita, non hanno un solo volto, o meglio, ne hanno uno così reale da essere composto di vari strati di pelle, e rispecchiare una moltitudine di emozioni e intenti. Ancora una volta: dipende tutto da noi, abbiamo già tutto dentro di noi e gli eventi non sono che la somma degli effetti delle nostre scelte? In questo caso, però, cosa ci fa essere ciò che siamo, cosa ci fa decidere di privilegiare di volta in volta quell'emozione e quell'intento anziché altri pensieri e pulsioni che pure sono in noi? Claudio è un ingegnere in crisi con la famiglia e il lavoro. Paola è una donna soldato con un passato difficile. I due amici si trovano invischiati, loro malgrado, in eventi che non possono controllare, se non agendo secondo coscienza. Intrighi internazionali e terrorismo fanno da sfondo a storie di amicizia, sofferenza e amore che si intrecciano e si sostengono a vicenda. Un rapimento misterioso, viaggi in una terra sconosciuta, culture differenti a confronto e anime in fuga che cercano una risposta oltre l’orizzonte.
Matteo Gentile nasce a Basilea (Svizzera) il 3 luglio del 1965 dove i suoi genitori hanno lavorato per un decennio. Ma vive da sempre a Martina Franca (TA), nel cuore della Valle d’Itria. Laureato in Scienze dell’Informazione, è analista programmatore in una grande azienda di elettronica e informatica. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 2005, scrive su diversi quotidiani, settimanali e testate online, riprendendo la passione per la scrittura che aveva ai tempi del liceo. Al momento dell’uscita di questo romanzo si occupa di cultura e spettacolo. Alcuni suoi racconti entrano in antologie pubblicate da diverse case editrici. Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo, “Danza di passione” (Ed. Zedda- La Riflessione), ambientato nel 1799, in cui affronta già il tema delle storie comuni che influenzano la Storia raccontata nei testi ufficiali. Lo stesso tema che si ritrova nel suo romanzo attuale, dove gli eventi di cronaca vengono vissuti attraverso gli occhi della gente cosiddetta normale.