sabato 8 aprile 2017

Forza Bianchi, Forza Pro! | La meta si avvicina...


(immagine di Fabio Sola)
 
Non c’è dubbio: il colore bianco-azzurro porta bene alla Pro!
Novara ed Entella, acerrime rivali dei vercellesi, quest’anno ci hanno concesso ben otto preziosi punti in campionato.
E sinceramente la cosa ci fa doppiamente piacere…
Anche oggi i bianchi hanno proseguito la loro sicura marcia verso la salvezza archiviando il nono risultato utile consecutivo e mettendo nel granaio tre punti importantissimi, anche a fronte delle vittorie di altre tre dirette avversarie per non retrocedere (Vicenza, Trapani e Ternana).
L’Entella, come si prevedeva, si è dimostrata una squadra ostica e ben posizionata in campo, con un reparto offensivo sempre pericoloso.
Per questo motivo la Pro, nel primo tempo e per metà del secondo, ha avuto difficoltà a proporre il proprio gioco, subendo una certa supremazia territoriale da parte dei chiavaresi.
Ciononostante, grazie al nostro eccellente reparto difensivo che ha ormai raggiunto un’intesa quasi perfetta (Bani, Luperto e Legati), la squadra ha concesso agli attaccanti ospiti pochissime occasioni da rete (una delle quali nel primo tempo, neutralizzata da una bella parata del nostro Superprovedel).  
Anche oggi è doveroso rendere onore e merito a Giuseppe Vives: è indubbio che questo giocatore sia stato il principale “toccasana” per questa squadra, rendendo finalmente solido ed efficace il centrocampo in ogni partita disputata.
Bene il sempre vivo Germano; bravi anche Berra ed Eguelfi (qualche imprecisione, ma in costante crescita), mentre Aramu continua a non convincere del tutto.
Anche oggi è risultato opaco e poco rilevante, oltre ad un fatto preoccupante: non riesce a reggere più di 60 – 65 minuti di gioco.
Beh, la cosa è andata comunque a nostro favore, in quanto al suo posto è subentrato Morra, autore di una splendida partita e della rete decisiva.
Quindi, bene così. Quando si vince non c’è spazio per le critiche, anche se lo spazio per essere ancora migliore questa squadra lo ha ancora.
Se riuscissimo a sfruttare meglio le fasce, in velocità, sarebbe il completamento dell’opera (quanto ci manca Mustacchio…) in quanto spesso Rolando Bianchi viene lasciato troppo solo a gestire il reparto offensivo.
Ad onor del vero, però, dobbiamo tenere conto delle assenze per infortunio di giocatori che in questo senso potrebbero essere utili (Vajushi e Mammarella) oltre al nostro bomber La Mantia). Con loro a disposizione sarebbe tutto più facile.
Per ora, bravi ragazzi e bravo Longo: tenete duro con serenità e sicurezza, poiché da qui alla fine del campionato nessuna squadra ci concederà nulla.
ForSa Pro!

Fabio Sola - Vercelli YouthNews