giovedì 7 luglio 2016

Al via "MISERERE"

28 artisti, affermati ed emergenti, espongono la loro interpretazione della Misericordia tra San Vittore, ARCA e Studiodieci



Un mese di tempo, ventotto artisti, tre location differenti. Sono questi i numeri della mostra "Miserere", voluta dall'Arcidiocesi di Vercelli, curata da Francesca Canfora, Carla Crosio e Daniele De Luca, che si va ad inaugurare oggi - 7 luglio - alle 18, in Arca prima e nella ex confraternita di San Vittore poi. «Miserere è la mostra che rilegge, reinterpreta e attualizza, attraverso l'arte, il tema della misericordia con le opere di artisti affermati ed emergenti»
La mostra sarà articolata tra lo spazio espositivo di Arca, in via Galileo Ferraris, Studiodieci di via Verdi e la ex chiesa di San Vittore.
In Arca, nello spazio un tempo dedicato alla chiesa di San Marco, si sono interrogati sulle opere di misericordia spirituali gli artisti: Carlo Gloria, Nicus Lucà, Domenico Borrelli, Francesco Sena, Daniele Galliano, Paolo Grassino, Maura Banfo e, sulle opere corporali, Robert Gligorov, Claudio Rotta Loria, Adriano Campisi, Margherita Levo Rosenberg, Rosaria Iazzetta, Mirco Marchelli, Carla Crosio.
Spazio, invece, completamente dedicato ai giovani in San Vittore, dove sono esposte le opere di Alessia Tripodi, Luca Marovino, Edoardo Casetto, Giò Gagliano, Gabriele Zago, Donato Marrocco, Diego Pasqualin (opere spirituali), Mia Castro, Maurizio Modena, Flavio Ullucci, Gerardo Rosato, Irene Gittarelli, Nazareno Biondo, Simone Benedetto.
«Misericordia è la piena espressione della Pietas cristiana. È il tema centrale del Giubileo indetto da Papa Francesco ed è l'argomento scelto dall'Arcidiocesi di Vercelli per lasciare un proprio segno sul territorio»
La mostra sarà visitabile per tutto il mese di luglio, di venerdì, sabato e domenica, ore 10-12 e 17-19.30.

Tutte le fotografie della mostra  (foto Samuele Giatti)