sabato 14 maggio 2016

Forza Bianchi, Forza Pro! | Ad un passo...


(immagine di Fabio Sola)


E' quasi fatta ormai...
A costo di tumultuosi sobbalzi delle nostre coronarie, i nostri leoni sono riusciti a portare a casa da Perugia quei preziosissimi tre punti che ci consentono di affrontare l'ultima partita con il Cagliari con enormi possibilità di poter festeggiare insieme ai rossoblù.
Per loro un meritato ritorno in serie A, per noi una sofferta ma ugualmente meritata permanenza in serie B che per Vercelli significa tantissimo.
Ieri sera è stata ancora una partita fotocopia di quelle precedenti: primo tempo baldanzoso della Pro, chiuso in vantaggio grazie ad una straordinaria rete di Mustacchio in rovesciata.
Secondo tempo dei vercellesi ancora una volta sottotono ed in affanno, con i "grifoni" che hanno preso facilmente in mano le redini del gioco, riuscendo a pareggiare a venti minuti dalla fine.
L'ennesima beffa?
Foscarini fa uscire Mustacchio (fino a quel momento il migliore in campo) per Beretta e, poco dopo, Marchi per Malonga (tutt'altro che il migliore...).
Nonostante l'impellente necessità di vincere, i bianchi non riescono a gettarsi più di tanto in avanti con il Perugia che sembra in grado di controllare la partita.
Anzi, gli umbri sfiorano addirittura il secondo goal, sventato praticamente sulla linea di porta da un miracoloso intervento di San Germano, la cui innata dote di velocità gli consente di bloccare di tacco la palla che stava per insaccarsi alle spalle di Melgrati.
Segue un grave errore in attacco di Malonga che, a pochi passi dalla porta spara contro il portiere una palla che poteva essere gestita molto meglio.
Si arriva così al novantesimo, con il cuore in gola e con la paura dell'ennesima beffa.
Ma i ragazzi hanno il merito di crederci fino in fondo e, grazie ad un provvidenziale e sicuro tiro di Ardizzone da pochi metri, Vercelli può davvero esultare!
I migliori?
Certamente Mustacchio che, oltre al goal da cineteca, è stata l'autentica spina nel fianco per la difesa perugina.
E poi Ardizzone, generoso e maturo nel saper con freddezza insaccare la rete della vittoria che può valere la salvezza.
Infine un elogio anche al portiere Melgrati: questo ragazzo quest'anno è stato chiamato a sostituire Pigliacelli in due momenti delicatissimi del campionato. Il primo in occasione del derby contro il Novara ed il secondo in queste ultime due partite decisive. 
Lo ha fatto con sicurezza e coraggio, bravo!    
Ed ora: appuntamento venerdì sera allo stadio Silvio Piola per festeggiare insieme un grande risultato raggiunto per la nostra città.
Concentrati fino alla fine!

Fabio Sola - Vercelli YouthNews