sabato 2 aprile 2016

Forza Bianchi, Forza Pro! | Non perdiamo questo treno!

(immagine di Fabio Sola)

Dopo la vittoria in "zona Cesarini" a Livorno di sabato scorso, arriva il sofferto pareggio in casa contro il Modena, squadra reduce da tre sconfitte consecutive e nostra diretta avversaria per non retrocedere.
La partita è stata condotta in maniera piuttosto mediocre da entrambe le formazioni ed ha fruttato un punticino che scontenta tutti, ma soprattutto la compagine vercellese che, in qualità di padrona di casa, avrebbe dovuto affrontare l'incontro con un piglio ben più aggressivo.
Foscarini, al contrario, ha ancora optato per la soluzione con due sole punte (Beretta e Marchi) per la serie "primo: non prenderle"...
Ma, a nostro avviso questi scontri casalinghi contro le dirette concorrenti, dovrebbero essere condotti con un'impostazione ben più coraggiosa, a tre punte.
Per cercare di ottenere l'intera posta in palio e non solo un poco utile pareggio.
Ricordiamoci che a gennaio si era riscontrata la necessità di rinforzare proprio l'anemico assetto offensivo e, in effetti, la dirigenza aveva operato sul mercato prendendo gli attaccanti Malonga e Forte.
Risultato? Ultimamente continuiamo a giocare a due punte, le stesse del girone d'andata.
Malonga entra al massimo nell'ultimo quarto d'ora di gioco.
Il veloce Mustacchio, pedina ideale da affiancare agli attaccanti centrali, viene impiegato quasi solo negli ultimi minuti. E neppure sempre.
E pensare che solo loro due, nonostante un impiego a singhiozzo, hanno finora segnato ben sette reti! E tutte su azione...
E che dire di Forte? Beh, finora non ha giocato neppure un minuto!
Sorgono allora delle domande. 
E poi, un'altra considerazione, peraltro già comparsa in questa rubrica e condivisa da parecchi tifosi.
Il calo di ritmo di gioco che puntualmente si verifica nel secondo tempo non può essere casuale, ma molto probabilmente è frutto di una preparazione atletica non all'altezza.
Non ci sono dubbi: dove manca la tecnica, deve per forza compensare il fiato e l'agonismo.
Ma gli allenamenti fotocopia l'uno dell'altro, che prevedono sistematicamente "torello", "passaggi a breve distanza" e "partitella a metà campo" rappresentano una preparazione adeguata per la serie B?
Intanto la compagine bianca è scivolata in sest'ultima posizione.
Le speranze restano ancora intatte, ma è fondamentale un cambio di mentalità e di impostazione.
Intanto ringraziamo il buon Dominique Malonga che, contro il Modena, ha fatto fruttare al meglio i quindici minuti di gioco che ha avuto disposizione, siglando il goal che ci ha fruttato il pareggio.
Adesso bisogna impegnarsi più che mai in vista dell'importantissima sfida contro il Como prevista per domenica prossima alle ore 17.30 in terra lariana. Per questa occasione verranno anche organizzati alcuni pullman a disposizione dei tifosi vercellesi che vorranno seguire i loro beniamini in trasferta per non far mancare il sostegno anche fuori casa.
Il dodicesimo uomo in campo ci sarà.
In campo, però, vogliamo vedere undici leoni!
Fabio Sola - Vercelli YouthNews