martedì 11 agosto 2015

Riparte l'annuale pellegrinaggio a Lourdes

Alle 21 di questa sera l'ultimo pullman ha lasciato piazza D'Angennes, alla volta della meta francese

due degli undici pullman totali impiegati per il trasporto

Anche quest'anno è giunto l'11 di agosto che, seguendo la linea stabilita ormai da tempo immemore, è il giorno della partenza del pellegrinaggio annuale diocesano a Lourdes. Tantissimi i fedeli presenti, organizzazione come sempre impeccabile, undici pullman che si alternavano in Piazza D'Angennes due a due per caricare di volta in volta gli occupanti. Tuttavia un clima differente si respirava nell'aria.

"È la prima volta che vado in pullman" - ci spiega una signora seduta su di una panchina in attesa del pullman 10 che la accompagnerà per tutto il viaggio - "con il treno c'era un rapporto più famigliare, si poteva dormire nelle comode cuccette ed il tempo, anche se molto più lungo, trascorreva in fretta"
E con il pullman? "Non saprei"
Poco più in là, dopo aver aiutato un signore a portare le valigie per qualche metro, incontriamo un'altra signora, che ci spiega di aver già viaggiato su gomma lo scorso anno che, lo ricordiamo, è stato il primo abbandono ufficiale di quel treno che da più di mezzo secolo collegava la terra delle risaie con i Pirenei.
"Ho viaggiato per più di 15 anni sul treno e l'idea di abbandonarlo mi preoccupava" - ci racconta - "ma dopo lo scoraggiante viaggio di ritorno dell'estate 2013, durato più di 27 ore per via della gestione della rete ferroviaria francese, il passaggio al nuovo è stato meno traumatico"
Da entrambe nessuna parola invece su come potrebbe andare il viaggio di quest'anno. Scaramanzia? Poco importa, il 17 agosto, giorno del rientro, torneremo per risentire i pareri a viaggio concluso.

Samuele Giatti / Guglielmo Torchio - Vercelli YouthNews

LA FOTOGALLERY