venerdì 14 agosto 2015

Greatest Band Tour | Deep Purple

"E' facile ascoltare un disco dei Deep Purple e dire: 'Ha un suono davvero bello'. Ma perché? Parte di questo è dato dal lavoro individuale, ma è suonando assieme che il loro talento si fa notare"

- Joe Perry

Da sinistra: Roger Glover, Ritchie Blackmore, Ian Gillan, Jon Lord, Ian Pai

I Deep Purple sono una band originaria di Hertford in Inghilterra nata pressappoco negli stessi periodi di Led Zeppelin e Black Sabbath. Insieme a questi gruppi, infatti, i Deep Purple sono considerati tra i fondatori dell'hard rock e i precursori dell'heavy metal, un genere che raggiungerà la "piena maturità" solo nei decenni successivi. La formazione del gruppo ha subito molti cambiamenti durante gli anni di attività tanto che nessuno tra i fondatori fa più parte della band. I Deep Purple sono stati uno dei gruppi più importanti e influenti nel panorama hard rock mondiale di inizio anni '70, secondi forse soltanto ai Led Zeppelin, ma il vero motivo per cui sono ricordati è quasi sicuramente per il riff di chitarra di "Smoke on the Water" che certamente sarà entrato almeno una volta nei pensieri di tutti.

Storia

 

La nascita dei Deep Purple risale al 1968 quando il gruppo si formò dalle ceneri dei Roundabout, la "band-progetto" del batterista e cantante Chris Courtis in cui tutti i musicisti, a seconda delle necessità, ruotavano attorno alla figura di Chris ("Roundabout" significa appunto "girare attorno"). A causa dei continui abusi di LSD, infatti, il batterista fu presto mandato via dal suo stesso progetto che fu trasformato subito dai rimanenti (il chitarrista Ritchie Blackmore e il tastierista Jon Lord) in un gruppo con formazione stabile: i Deep Purple.

Il gruppo, con il completamento della formazione grazie all'arrivo del bassista Nick Simper, il cantante Rod Evans e il batterista Ian Paice, partì subito per una tournée di Svezia e Danimarca, e, al ritorno in Inghilterra, fu persino pubblicato il loro primo album: "Shades of Deep Purple". L'album era composto per la maggior parte da cover di brani di altri artisti, come il singolo "Hush" di Joe South, e ottenne un modesto risultato sia in patria che oltre oceano.

Nel 1970, dopo l'arrivo del cantante Ian Gillan e di Roger Glover al basso, la band fece una svolta epocale in ambito musicale. In quel periodo, infatti, il gruppo hard rock dei Led Zeppelin aveva appena rilasciato sul mercato i suoi primi due album che, oltre a ottenere un successo di proporzioni mondiali, influenzò lo stile di molte band contemporanee tra cui proprio i Deep Purple. Il sound del gruppo si fece sempre più duro grazie anche ad alcune intuizioni degli stessi membri, come quella di attaccare l'organo di Lord ad un amplificatore "Marshall" per chitarra elettrica.

Nel 1972, quando già erano famosi in tutto il mondo, l'uscita dell'album "Machine Head" fece raggiungere al gruppo l'apice della fama. Il disco, uno dei più importanti della storia del rock, contiene la celebre canzone "Smoke on the Water" che divenne presto il pezzo più famoso del gruppo. Oggi, a più di 40 anni dalla composizione, il singolo è ancora conosciuto da quasi tutti, dalle persone che nel 1972 erano adolescenti fino addirittura a quelle che lo sono oggi. Inoltre, grazie al riff di chitarra iniziale tanto orecchiabile tanto semplice da suonare, è una delle prime canzoni che quasi tutti i neo chitarristi imparano, tanto che in molti negozi di chitarra statunitensi sono esposti cartelli con scritto "Don't play Smoke on the Water", ossia "Non suonare Smoke on the Water".

Nel 1973 però, a causa dei continui contrasti con Blackmore, Gillan e Glover decisero di abbandonare il gruppo per lavorare da solisti e vennero rimpiazzati dal cantante David Coverdale e dal bassista Glenn Hughes. Il cambio di formazione portò un'ondata di novità nella band, la cui musica si avvicinò sempre di più al funky. Ma i mutamenti nel sound non piacquero al chitarrista: nel 1975, infatti, Ritchie Blackmore decise di lasciare i Deep Purple.

Il chitarrista Tommy Bolin fu designato come il successore di Blackmore. Il giovane Bolin era un musicista con un grande potenziale, ma aveva un difetto comune nel mondo della musica: la dipendenza dall'eroina. Numerose volte, infatti, il chitarrista salì sul palco con vari problemi fisici tra cui persino delle semiparalisi a degli arti causate da iniezioni di droga non riuscite. Il suo atteggiamento creò numerosi momenti di disordine all'interno del gruppo che culminarono con un concerto a Liverpool in cui Coverdale, furibondo, lasciò il palco mentre era in corso un concerto. I Deep Purple si sciolsero proprio alla fine di quell'evento mentre Bolin venne stroncato da un'overdose pochi mesi dopo.

Dopo svariati anni di lavori solisti, nel 1984, i Deep Purple, formati da Blackmore, Gillan, Glover, Lord e Paice, si riunirono di nuovo. Il gruppo iniziò pure a riscrivere canzoni, riuscendo a pubblicare il primo album già lo stesso anno.

I conflitti tra Gillan e Blackmore, però, non si erano ancora risolti e per questo motivo il cantante lasciò il gruppo nel 1989 per poi tornare tre anni dopo, ma la situazione non si stabilizzò fino al 1993, quando Blackmore se ne andò, lasciando il posto al talentuoso chitarrista Joe Satriani che abbandonò la band l'anno successivo per dedicarsi al progetto "G3", una "superband" composta per riunire "i tre migliori chitarristi del mondo". Il ruolo di chitarrista venne perciò preso definitivamente da Steve Morse.

Nel 2002 Jon Lord, stufo di suonare hard rock, decise di uscire dalla band per dedicarsi a lavori solisti, e, perciò, venne sostituito da Don Airvey. Il tastierista fondatore dei Deep Purple morirà poi nel 2012 a causa di un'embolia polmonare.

I Deep Purple, dopo 47 anni (39 di attività), suonano ancora, riuscendo ad emozionare i numerosi fan che seguono ancora la band.

Formazione

Formazione attuale

Ian Gillan - voce (1970 - 1973; 1984 - 1989; 1991 - presente)
Steve Morse - chitarra (1994 - presente)
Roger Glover - basso (1970 - 1973; 1984 - presente)
Don Airvey - tastiere (2002 - presente)
Ian Paice - batteria (1969 - 1976; 1984 - presente)

Ex-membri

Rod Evans - voce (1968 - 1969)
David Coverdale - voce (1973 - 1976)
Joe Lynn Turner - voce (1989 - 1991)
Ritchie Blackmore - chitarra (1968 - 1975; 1984 - 1993)
Tommy Bolin - chitarra ( 1975 - 1976)
Joe Satriani - chitarra (1993 - 1994) 
Nick Simper - basso (1968 - 1969)
Glenn Hughes - basso (1973 - 1976)
Jon Lord - tastiere (1968 - 1976; 1984 - 2002)

Canzoni consigliate


  1. Smoke on the Water
  2. Child in Time
  3. Perfect Stranger
  4. Soldier of Fortune
  5. Highway Star
  6. When a Blind Man Cries
  7. Strange kind of Woman
  8. Lady Luck
  9. Hush
  10. Woman from Tokyo
   Matteo Dalla Stella - Vercelli YouthNews