martedì 7 luglio 2015

Torna il treno a Varallo Sesia

Dopo 252 giorni di totale stop del traffico passeggeri, i treni tornano a percorrere la linea Novara-Varallo Sesia e continueranno per tutta l'estate. Il prossimo il 12 luglio.
Nell'immagine di Francesco Raviglione il treno di domenica 14 giugno, a Romagnano Sesia
252 giorni di fermo, 8 mesi di vuoto, poco meno di un anno fuori servizio. Non si tratta dell'ennesima grande opera mal riuscita, nè tantomeno dell'epilogo di una storia di gare d'appalto truccate. è la cronologia di una linea ferroviaria, tormentata per oltre due anni dagli spettri della chiusura definitiva.
il 14 settembre scorso sembrava ormai giunta la sua fine, rimaneva attivo solo il tratto da Romagnano a Novara, per il trasporto delle merci da e per lo stabilimento Kimberly-Clark, una volta a settimana. Una situazione di per sè precaria, che facilmente portava la mente alla memoria delle recenti "sospensioni" dell'esercizio di altri tratti, come la Vercelli-Casale Monferrato o la Santhià-Arona. Ma qualcosa, ai vertici di Fondazione FS Italiane - la divisione che si occupa dei treni storici - si è mosso. La sapiente organizzazione della fondazione guidata da Luigi Cantamessa ha permesso, grazie alla potente leva che rappresenta il semestre Expo nell'economia del terziario italiano, di far tornare il fascino del treno nel capoluogo della Valsesia. Un progetto meditato negli scorsi mesi ed attuato per la prima volta domenica 24 maggio.

Il treno di domenica 24 maggio in sosta a Varallo. Sullo sfondo il Sacro Monte. (Foto Samuele Giatti)

Il viaggio

La partenza alle ore 8.00 da Milano Centrale, in perfetto orario. Le volte metalliche della cattedrale ferroviaria, sotto le quali sono transitati treni da tutte le epoche, scenario di migrazioni o di semplici vacanze, da sempre l'icona di viaggi su ferro, Grande Stazione per antonomasia, fanno da cornice per la partenza dell'ennesimo treno, un treno speciale come pochi altri, che staglia senz'altro tra il grigio mormorio e gli ordinati movimenti dei pochi pendolari della domenica, o tra il bianco di regionali ed intercity, il rosso delle Frecce, il verde di Trenord.

Il treno nei pressi di Trecate (foto Samuele Giatti)

Nel tratto compreso tra il capoluogo lombardo e Novara la trazione è stata affidata alla locomotiva elettrica E646.158, lasciata poi a Novara durante la giornata, in attesa del treno serale di ritorno da Varallo. Da lì in avanti il convoglio è stato preso in carica dalla D343.1030 che l'ha condotto, a velocità ridotta per ragioni di circolabilità della linea, fino al capoluogo della Valsesia.
Ad accogliere il treno in città, oltre al sindaco di Varallo Eraldo Botta, il sindaco di Borgosesia Gianluca Buonanno.


Ciò che sembrava un sogno, è diventato realtà. Il clima che circondava il passaggio del treno, quasi studiato e allo stesso tempo naturale, come in una pellicola degli anni '60, dove all'udire l'eco dello sferragliare sui binari, le teste e gli sguardi di tutti si volgevano ad ammirarne il transito, fermando per un attimo ogni tipo di attività in cui fossero coinvolti. I bambini, in compagnia dei nonni o dei genitori osservano e indicano con stupore la grande e rumorosa locomotiva, sulla quale alcuni hanno potuto anche avere il "privilegio" di salirci, scrupolosamente osservati dal personale delle ferrovie per scongiurare ogni problema.
Tantissimi sono stati anche gli appassionati che, qua e là lungo la linea, hanno atteso il suo passaggio, spesso accompagnato da piacevoli fischi in segno di saluto, per scattare fotografie in memoria di questo difficilmente dimenticabile evento.
Fino ad oggi i viaggi da Milano (e dall'expo in particolare) alla Valsesia sono stati tre: il 24 Maggio, il 2 ed il 14 Giugno.
Prossime partenze il 12 ed il 19 Luglio, il 9 ed il 23 Agosto, il 6 ed il 20 Settembre.
Costo, con partenza da Milano 29 euro per gli adulti e 16 per i bambini (qui il link per prenotare)
Con partenza da Novara 21 euro adulti e 13 bambini. (qui il link per la prenotazione)

Samuele Giatti - Vercelli YouthNews


Di seguito la fotogallery degli ultimi viaggi (foto Samuele Giatti e Francesco Raviglione)

Il treno nei pressi di Quarona (foto Samuele Giatti)

L'affollata stazione di Varallo Sesia (foto Samuele Giatti)

(foto Samuele Giatti)

(foto Samuele Giatti)
La discesa dei viaggiatori dal treno (foto Samuele Giatti)
il treno del 14 giugno, ripreso a Romagnano Sesia durante il viaggio di ritorno (foto Francesco Raviglione)