giovedì 21 maggio 2015

Il Mandala di riso più grande al mondo a Vercelli

(Un'immagine del rosone di riso installato nel Centro Fiere di Caresanablot durante la scorsa edizione della Fiera in Campo di Vercelli)
 
 
E' iniziata ieri, a Vercelli, più precisamente all'interno della Borsa Risi di Piazza Zumaglini, la costruzione del Mandala di riso più grande al mondo raffigurante il rosone della famosa Basilica di Sant'Andrea di Vercelli. L'installazione misura svariate decine di metri di diametro e occupa una superficie di circa 400 metri quadrati. Il riso utilizzato appartiene alle diverse varietà che si trovano nel territorio vercellese, come il Gloria, il Venere e molti altri ancora. Un'altra particolarità di questo Mandala è l'utilizzo degli scarti di lavorazione del riso, chiamati in dialetto vercellese "pistin".
L'evento è stato creato in concomitanza con Expo2015 e per commemorare la scomparsa di due giovani vercellesi, i coniugi Ilaria ed Enrico Paronuzzi, morti tragicamente durante lo tsunami che ha devastato il Sud-Est asiatico nel 2004.
L'idea di creare un evento di portata record è nato da Livio Bourbon, con l'aiuto dell'associazione Strada del riso vercellese di qualità, delle scuole medie cittadine e del liceo artistico A. Alciati di Vercelli.
Sabato 23 e Domenica 24 maggio sarà possibile ammirare il Mandala nel Salone Merci della Borsa Risi di Vercelli.
Nel corso dell'inaugurazione, che si terrà Sabato 23 maggio alle ore 14.45, interverranno molte autorità cittadine: il Sindaco Maura Forte, l'Arcivescovo Mons. Marco Arnolfo ed una delegazione di monaci buddisti che consacreranno ufficialmente il Mandala di riso che con questo rito diventerà un vero e proprio simbolo sacro Buddista.
In concomitanza di questo evento è stato anche lanciato il concorso fotografico "Mandala Street Contest" oltre a molte altre iniziative e laboratori, sempre sul tema del riso, che si svilupperanno nella zona adibita alla "Fattoria in città", attorno al perimetro della Basilica di Sant'Andrea e nell'adiacente Parco Kennedy.
 
Fabio Sola - Vercelli YouthNews