mercoledì 20 maggio 2015

Da Expo alla Valsesia con Fondazione FS

Domenica 24 Maggio si comincia con il primo treno degli 8 previsti per l'estate 2015

Immagine di repertorio - la Gr940.041 durante il porte aperte al deposito di Torino Smistamento il 25 aprile 2013

Era una calda serata quella del 14 settembre 2014, l'ultimo giorno in cui un treno in servizio regolare percorreva i binari della linea Novara-Varallo Sesia. L'ultima di uno scempio, che tra il 2012 e il 2014 ha gettato lo spettro della chiusura di 12 linee regionali in tutto il Piemonte. Oltre 600km di binari, quasi il 35% dell'intera rete regionale, trasformati in cattedrali nel deserto. Metri e metri di strade ferrate assorbite dalla vegetazione, sottratte all'economia dei comuni, sciacallate da ladri e vandali. Per breve tempo alcuni tratti sono stati ancora mantenuti percorribili, in luce dei contratti di manutenzione ancora in vigore con RFI, è stato così, per esempio, con la Vercelli-Casale Monferrato che, dopo ormai due anni di dubbi, pare sia stata definitivamente abbandonata al suo destino. (è sotto gli occhi di tutti come, negli attraversamenti di Corso Marcello Prestinari e Via Trino le sbarre dei passaggi a livello siano state smontate nei giorni scorsi). Fortunatamente non è stato così per la Novara-Varallo. Il tratto tra Novara e Romagnano, grazie allo stabilimento Kimberly-Clark che settimanalmente riceve carichi di merce via ferro.
Ma al di là dell'attività di trasporto cargo, è evidente che la linea della Valsesia ha una marcia in più ed occupa una posizione privilegiata sulle altre. Vuoi per istituzioni locali, vuoi per una spinta turistica maggiore rispetto alle altre, i binari sembrano del tutto contrari all'abbandono.
Una congiunzione di eventi che ha trovato il suo trampolino di lancio con Expo2015.
L'idea nasce e si sviluppa fin dai primi giorni dopo la chiusura, sia tra gli appassionati sia ai vertici di Fondazione FS e si realizza in questi giorni a noi ormai prossimi.
Si parte domenica 24 Maggio, il con il primo treno inaugurale da Milano Centrale a Varallo Sesia. Partenza alle ore 8, sosta a Rho Fiera una manciata di minuti più tardi e si riparte per Novara. Ancora Romagnano,  Borgosesia, e alle 10.30 l'arrivo a Varallo. Accoglienza delle autorità e a seguire una libera visita della città, con pranzo a prezzo convenzionato in alcuni ristoranti. Il rientro è previsto per le ore 18, con arrivo a Milano in serata. (20.37)
Con lo stesso programma si ripete il 2 giugno, il 12 ed il 19 luglio, il 9 e 23 agosto, il 6 e il 20 settembre.
Una nota di rilievo per domenica 14 giugno, dove questa volta, sul medesimo percorso, si potrà viaggiare a bordo di un treno con trazione a vapore, grazie ai soci dell'ARSMS (Associazione Rotabili Storici Milano Smistamento).


Samuele Giatti - Vercelli YouthNews