domenica 29 marzo 2015

L'Amatori sempre più lontano dalla salvezza

La squadra vercellese al completo durante il saluto al pubblico
 
Ieri, sabato 28 Marzo, al Pala Pregnolato di Vercelli si è disputata la 18° giornata di serie A2 di hockey su pista che ha visto impegnato l'Amatori Vercelli nella partita "salvezza" contro il Roller Bassano. La squadra casalinga ha giocato al gran completo e ha dato il tutto per tutto per ottenere i tre punti necessari per ottenere la salvezza. Tutto questo, però, non è bastato per sottrarre la vittoria alla squadra ospite che ha vinto con uno scarto di due reti sull'Amatori (4-6). L'Amatori Vercelli, quindi, dovrà lottare fino alla fine per cercare di rimanere in serie A2, cosa che non sarà facile. Noi, però, restiamo fiduciosi e speriamo in una veloce ripresa per la squadra vercellese.

Fabio Sola - Vercelli YouthNews

Alcune immagini del match di ieri sera:  

 
 

Bari vs Pro Vercelli 1-0

(immagine di repertorio)

 Si è svolta questo pomeriggio, a partire dalle ore 15.00, la partita che la Pro Vercelli ha disputato allo stadio San Nicola contro il Bari Calcio.
Una partita costata sudore a tutti i nostri giocatori che, tuttavia, non hanno mostrato ancora una volta la grinta e l'impegno che impiegano in tutte le partite al Silvio Piola di Vercelli.
Il modulo utilizzato dal nostro Mister, Cristiano Scazzola, è stato il consueto 4-4-2 a fronte del 4-3-3 della squadra avversaria.
Marcatore della partita è stato Bellomo (B) che ha segnato al 54' sotto punizione.
Con la partita di oggi la Pro Vercelli ha 38 punti a pari merito con il Trapani. Siamo ad un passo dalla zona play-out. Dobbiamo restare fiduciosi, sostenere la squadra: la prossima partita sarà giovedi alle ore 20.30 tra le mura di "casa nostra" contro il Vicenza.
Sempre sempre sempre ... forsa Pro!


C.V.

venerdì 27 marzo 2015

La foto del giorno - 27 Marzo 2015

Il "galletto"del Sant'Andrea
Vercelli, 27 Marzo 2015.  Foto Samuele Giatti

L'Amatori alla resa dei conti



Enea Monteforte impegnato in un'azione decisiva della scorsa partita
 
Sabato 28 Marzo, al Pala Pregnolato di Vercelli si disputerà la partita di Hockey tra H.C Amatori Vercelli e Roller Bassano, considerata un po’ da tutti come la partita “salvezza” per la squadra casalinga. Infatti, se l’Amatori non riuscirà ad aggiudicarsi questo match, sarà molto più difficile riuscire a rimanere in serie A2. Se i gialloverdi, al contrario, riusciranno in pista a superare la squadra veneta, la raggiungerebbero in classifica dato che le due formazioni si trovano distanziate solamente da tre punti. La compagine vercellese sarà pressochè al completo, ma resta ancora incerta la presenza di Francesco Amato che a seguito dell’infortunio subito la scorsa settimana non è ancora al top della forma. La società gialloverde inoltre, invita tutti i tifosi a sostenere la squadra per affrontare al meglio la partita di domani.  
Ulteriori aggiornamenti sulla partita H.C Vercelli-Roller Bassano vi aspettano al termine della partita qui su Vercelli YouthNews
Fabio Sola – Vercelli YouthNews


giovedì 26 marzo 2015

L'editoriale | La via della conoscenza: carta e silicio a confronto

L'innovazione digitale è realmente un nuovo veicolo più efficiente del precedente, per la promozione della cultura tra le nuove generazioni, o rischia di ottenere l'effetto contrario?


I libri, da sempre veicolatori di conoscenza nel mondo, fulcro ed origine della diffusione della cultura tra le genti.
Messaggeri della storia, attraverso tutto ciò che le popolazioni nei secoli hanno tramandato, grazie alla lenta e travagliata rivoluzione che ha portato dall'eredità mnemonica a quella cartacea. "scripta manent, verba volant" affermavano gli antichi Romani.

I primi libri stampati, come la maggior parte di quelli degli anni a venire, furono sempre in tema religioso. Gutemberg, nel lontano 1453 introdusse per primo in Europa la stampa a caratteri mobili, con la sua Bibbia in 180 copie.

Questo sistema che ha dominato il panorama dell'alta società per oltre tre millenni è però giusto ad una crisi, crisi che sta portando ad una nuova rivoluzione, ad un livello pari, se non superiore, alla precedente. I libri così come li abbiamo conosciuti stanno giungendo al capolinea, nell'era digitale la cultura si trasforma da caratteri stampati a sequenze di bit. L'intero patrimonio dell'umanità riassunto in due numeri chiave, lo zero e l'uno. Le vecchie biblioteche chiudono i battenti, nelle poche rimaste aperte, la polvere sta lentamente sostituendo le dita dei visitatori che quotidinamente mettevano mano ai volumi ora ristagnanti sugli scaffali. Le case editrici sponsorizzano sempre di più l'acquisto da parte dei lettori di libri digitali, gli "E-book". In rete prendono sempre più piede, invece, le encliclopedie digitali gratuite, spesso a contributo libero da parte degli utenti, in modo tale da permettere la circolazione e lo scambio di conoscenze prima d'ora mai "codificate" nei grandi tomi derivati dall' "Encyclopédie" di Diderot e D'Alambert del lontano 1780, perchè derivati da conoscenze dei singoli, spesso empiriche e tramandate di generazione in generazione. (i classici "rimedi della nonna" sono un concreto esempio). 



Un'enorme mole di informazioni alla portata di tutti, come mai prima d'ora. Tutto ciò porterebbe a pensare che il livello di conoscenza nelle nuove generazioni, più avvezze alle tecnologie di recente sviluppo, sia incrementato a dismisura. Ma non è forse vero che il pensiero di poter avere tutto a disposizione quando lo si desidera, spesso ci spinge a rimandare le letture ad un momento successivo, che con molta probabilità non arriverà mai? Gli sforzi compiuti negli anni precedenti per, ad esempio recarsi in biblioteca in una piovosa giornata di novembre, erano simbolo del reale desiderio di documentarsi su determinati argomenti e che allo stesso tempo spronano a non perdere l'attenzione durante la lettura, come facilmente accade se si è davanti ad un computer (Quante volte un messaggio o una notifica interrompono qualcosa a cui si sta lavorando? praticamente sempre, anche durante la stesura di questo stesso articolo). Non voglio essere quindi considerato un "classicista" che rinnega la naturale evoluzione delle scienze e della comunicazione, ma solamente un promotore della conoscenza in ogni sua forma, che sia a base di cellulosa o di silicio è di poca importanza. Leggere, leggere e ancora leggere ciò che più ci piace. Che sia un quotidiano o un best seller, un'enciclopedia o un romanzo, l'importante è documentarsi ed apprendere il più possibile da ogni singolo capitolo, paragrafo e riga di ciò che abbiamo di fronte, per non rendere il nostro sforzo, lo sforzo dell'autore e lo sforzo di ogni singolo elemento di questa "catena della conoscenza", invano.

Samuele Giatti - VercelliYouthNews


La foto del giorno - 26 Marzo

Il Duomo al tramonto
Foto Fabio Sola - 2015

mercoledì 25 marzo 2015

martedì 24 marzo 2015

La foto del giorno - 24 Marzo

Fiori di primavera. (Prunus mume)  
Foto Samuele Giatti - 23 Marzo 2015, Caresanablot (VC)

domenica 22 marzo 2015

In Ricordo - Vercelli in piazza contro il terrorismo

Diverse persone si sono radunate intorno alle ore 18 per assistere all'intervento di diversi esponenti del panorama locale, politico, religioso e civile, in memoria dei morti nella recente strage di Tunisi.

VERCELLI, 22 Marzo 2015 - Si è svolto ieri, sabato 21 marzo nella centralissima Piazza Cavour, il memoriale per i defunti nel recente attentato terroristico a Tunisi. Fortemente voluto dal sindaco Maura Forte, la manifestazione ha visto la presenza di numerosi esponenti del consiglio comunale, l'arcivescovo Don Marco Arnolfo, il presidente della provincia Carlo Riva Vercellotti, l'on. Luigi Bobba, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, della comunità islamica e della comunità tunisina. 
Le parole pronunciate miravano ad un'aperta condanna degli atti, inspiegabili sia dal punto di vista laico che religioso, compiuti da gruppi di persone del tutto estranee ad ogni reale credo, con l'unico intento di seminare il panico sia nell'Occidente che negli stati della sponda meridionale del Mediterraneo, usciti di recente dai regimi autoritari di oppressione, riuscendo a rialzarsi in piedi ed eleggere un nuovo governo in modo democratico, edificando le basi per la riuscita di buoni rapporti tra i moderati e gli estremisti islamici, costruendo uno stato in grado di riprendere le normali condizioni di vita, grazie anche alla forte economia del turismo, che rischia di venire a mancare per causa di questi gruppi di persone, pesantemente armate, in grado di prendere intere città sotto il loro controllo.

Samuele Giatti - Vercelli YouthNews

Fotogallery

        



il sindaco Maura Forte e il presidente della provincia Carlo Riva Vercellotti
Carlo Riva Vercellotti - Presidente della provincia
Don Marco Arnolfo - Arcivescovo di Vercelli


Il rappresentante della comunità Islamica di Vercelli



Hockey Amatori Vercelli VS HRC Monza

Il tiro di punizione che ha portato al successivo gol di Enea Monteforte

Nella serata di ieri, Sabato 21 marzo, al Palapregnolato di Vercelli, si è svolto l’incontro tra Hockey Amatori Vercelli contro l’HRC Monza. Il risultato finale è stato 3 a 4 per la squadra ospite che, a 44” dal termine del secondo tempo, ha segnato il gol della vittoria. L’Amatori Vercelli però, ha continuato a lottare fino alla fine della partita e non si sono neanche persi d’animo dopo l’infortunio di Francesco Amato che è stato costretto a lasciare il campo da gioco per essere sottoposto alle dovute cure mediche.

Futuri aggiornamenti sull’Hockey Amatori Vercelli vi aspettano qui su Vercelli YouthNews

Fabio Sola - Vercelli YouthNews






sabato 21 marzo 2015

Hello world!


"Hello world", nasce così, con questa frase basilare per i linguaggi di programmazione, un progetto innovativo nato quasi per gioco tra due amici, Fabio e Samuele, in una fresca giornata di inizio primavera.

Vercelli YouthNews ha come obiettivo una nuova frontiera per il giornalismo, non ancora presente nello scenario ormai saturo delle testate locali: raccontare la vita di Vercelli, con i suoi eventi e le sue manifestazioni, vissute e raccontate da ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni. Ampio spazio sarà dedicato anche alle riflessioni sui temi di attualità generale, al di fuori del territorio della provincia.

Un progetto che nasce aperto e disponibile ad ogni forma di collaborazione da parte di tutti.

Per qualsiasi necessità e proposte, potete contattarci alla mail redazione@vercelliyn.it o tramite la pagina Facebook https://www.facebook.com/vercelliyouthnews


domenica 8 marzo 2015

Giornata internazionale della donna 2015 - Fiori sulla Mondina


VERCELLI, 8 Marzo 2015 -  Come commemorazione della giornata internazionale della donna, presso il monumento alla mondina del parco J.F.Kennedy, alla presenza del sindaco Maura Forte, sono stati posizionati alcuni fiori, simbolo dell'8 marzo fin dal 1945. L'iniziativa, proposta il giorno precedente sulla pagina Facebook della nostra prima cittadina, ha raccolto numerosi consensi fondando le sue basi sul forte legame tra la nostra terra e le origini dei propri abitanti, in gran parte legati alle numerose migrazioni di giovani donne che, nei primi del '900, sono giunte nel Vercellese da tutto il nord Italia tramite gli speciali treni a loro dedicati. Spesso le mondine, sull'ala dei movimenti di protesta nella prima decade del XX secolo, riuscirono ad affermare la loro dignità e senso di "ribellione" dall'oppressione dei padroni, ricordata nella canzone popolare "Se otto ore vi sembran poche".
La loro testimonianza, unita a quella di altre migliaia di donne, incise la data dell'8 marzo negli annali, con la grandissima manifestazione tenutasi a San Pietroburgo nel 1917.


Samuele Giatti - Vercelli YouthNews

Fotogallery 



giovedì 5 marzo 2015

"Ragazzi, non giochiamoci!" - conferenza a Palazzo Lascaris




 TORINO, 5 Marzo 2015 - Si è svolto oggi, presso la sede del consiglio regionale del Piemonte, il convegno "Ragazzi, non giochiamoci", patrocinato dall'osservatorio regionale sul fenomeno dell'usura della regione Piemonte, con la finalità di sensibilizzare i ragazzi provenienti da diverse scuole di tutto il territorio al fenomeno del "gioco" d'azzardo, termine da subito messo in discussione. La parola "gioco" di per sè indica un percorso di crescita e sviluppo cognitivo che avviene in modo del tutto naturale negli uomini e negli animali. Non si può quindi definire in tal senso un'attività dove non brilla alcuna capacità umana, ma tutto è fondato sulla fortuna e sulle probabilità. La discussione è stata portata poi avanti anche sul tema economico, in relazione agli introiti e alle uscite nelle casse dello stato, da parte dell'assessore alla sanità Antonino Saitta. Sono intervenuti anche la vicesindaco di Verbania Marinella Franzetti, Il direttore alla Promozione della salute dell’Asl Vco Mauro Croce, Il vicepresidente del Gruppo Abele Leopoldo Grosso, Antonio Cajelli dell’Associazione art. 47 – Liberi dal debito, Marco Zuffranieri del dipartimento di Psicologia e il presidente dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora.

Samuele Giatti - Vercelli YouthNews

Fotogallery 

Gabriele Molinari - Consigliere segretario nell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale.

 Marinella Franzetti - Vicesindaco di Verbania

Leopoldo Grosso - gruppo Abele
Mauro Croce - direttore alla Promozione della salute dell’Asl Vco


Gianna Pentenero - Assessore regionale all'istruzione, al lavoro e alla formazione professionale

 
Antonino Saitta - Assessore regionale alla sanità

Vincenzo Spadafora - Presidente autorità garante per l'infanza